Golf etiquette

Il decalogo del buon socio golfista
  1. IL GIOCATORE Comportamento raccomandato.
    – avere un comportamento cordiale e disponibile nei confronti di tutti (sia con gli altri giocatori che con il personale).
    – non bestemmiare, non utilizzare un linguaggio volgare od offensivo nei confronti di chiunque.
    – evitare schiamazzi sia all’interno dei locali che all’esterno.
    – I bambini sono sempre graditi purché non disturbino il gioco, i Giocatori e gli Ospiti.
    – è responsabilità dei Giocatori far sì che i propri parenti o invitati rispettino le regole del Circolo.
    – è vietato, salvo comprovate esigenze, l’uso dei telefoni cellulari in campo. In ogni caso i telefoni devono essere messi in modalità silenziosa.
    – critiche e consigli sono è ben accetti purché formulati con garbo.
    – è vietato protestare direttamente con il personale; eventuali rilievi vanno riportati alla Segreteria.
  2. ABBIGLIAMENTO Adottare un abbigliamento consono in tutti i momenti della vita del Circolo.
    – in campo: abbigliamento sportivo, con eccezione di jeans, pantaloni paramilitari, tute da ginnastica, t-shirt senza colletto o sbracciate per gli uomini, e, per le signore, pantaloncini troppo corti. Le camicie e polo devono essere infilate nei pantaloni.
    – in club House: durante il giorno, tenuta sportiva; per le premiazioni è opportuno indossare pantaloni e camicia/polo.
    – è sconsigliato portare il cappello all’interno della Club House.
  3. CLUB HOUSE
    – parcheggiare carrelli e sacche negli spazi appositi.
    – pulirsi accuratamente le scarpe quando si entra in Club House.
    – non lasciare indumenti appesi negli spogliatoi a fine giornata..
  4. RISPETTO DEL CAMPO Conoscere e rispettare le Regole del Golf (R&A) e dl Comportamento.
    Si ricorda in particolare:

    – gettare i mozziconi delle sigarette e le cartacce negli appositi cestini.
    – alzare i pitchmark propri ed anche quelli degli altri “distratti”.
    – rimettere a posto le zolle ed anche quelle degli altri “distratti”.
    – è vietato praticare in campo e giocare più di una palla.
    – effettuare sui battitori e sul campo swing di pratica che possono provocare danni al terreno.
  5. IL GIOCO
    – dare il passo alla squadra che segue in caso di perdita di palla o di rallentamento del gioco.
    – non ritardare il gioco, segnare lo score dopo aver abbandonato il green e non sul green.
    – posizionare la sacca in prossimità dell’uscita dal green per non dover tornare a riprenderla dopo aver chiuso la buca
    – giocare con rapidità ogni colpo
  6. LE GARE
    – partecipare quanto più possibile alle premiazioni. In caso di impossibilità a ritirare il premio (deve essere proprio un’eccezione) delegare perlomeno qualcuno al ritiro del premio stesso.
    – in caso di impossibilità a partecipare ad una gara alla quale si era iscritti, avvisare quanto prima la Segreteria.
  7. SICUREZZA
    – i giocatori, al momento di effettuare un colpo o uno swing di pratica, devono assicurarsi che nessuno si trovi in posizione troppo ravvicinata o tale da poter essere colpito dal bastone, dalla palla, da sassi, rami o altri oggetti.
    – i giocatori non devono effettuare colpi fintanto che quelli della partita precedente non sono fuori tiro.
    – se un giocatore gioca una palla verso una direzione ove vi sia il rischio di colpire qualcuno, deve immediatamente urlare un avviso; la parola tradizionalmente usata è “fore
    – sul tee di partenza un giocatore non deve giocare la propria palla prima del proprio turno.
    Nel momento in cui un giocatore sta per effettuare un colpo, gli altri non devono stazionare nelle vicinanze o direttamente dietro la palla.
  8. BUNKER
    – rastrellare accuratamente i bunker, ponendo i rastrelli all’interno degli stessi con il manico appoggiato all’esterno, ma non in corrispondenza della linea di tiro al green.
  9. RIPARAZIONE DIVOT, PITCHMARK E DANNI PROCURATI DALLE SCARPE
    – i giocatori devono riparare accuratamente tutti i divot sul campo e qualsiasi danno procurato dall’impatto della palla sul green (sia esso causato o meno dal giocatore stesso).
    – al momento del completamento della buca da parte di tutti i giocatori della partita, i danni causati dalle scarpe devono essere riparati.
  10. PREVENIRE DANNI INUTILI
    – i giocatori devono evitare di procurare danni al percorso producendo divot con swing di pratica o colpendo il terreno con la testa di un bastone, sia per rabbia che per ogni altra ragione.
    – i giocatori devono assicurare che nessun danno sia arrecato al green appoggiando la sacca, o l’asta della bandiera.
    – per evitare di danneggiare la buca, i giocatori non devono rimanere troppo vicini ad essa, devono maneggiare con cura l’asta della bandiera e rimuovere con attenzione la palla imbucata. La testa di un bastone non deve mai essere usata per rimuovere una pallina dalla buca.
    – i giocatori non devono appoggiarsi al bastone quando si trovano sul green.
    – la bandiera deve essere correttamente rimessa nella buca prima di abbandonare il green.